20.05.18 L’ETRUSCA SUP RACE CECINA

Per la Seconda Edizione Dell’Etrusca Sup Race, valida per il circuito Italian Sup League, abbiamo deciso con gli amici di Toscana Surfing di rafforzare il binomio Cultura e Sport, ripercorrendo dentro e fuori dall’acqua la storia dei nostri antenati Etruschi, grazie al supporto del Comune di Cecina, che offrirà a tutti i partecipanti la visita al Museo di Villa Guerrazzi. Inoltre il caso ha voluto che il 19 Maggio per il Progetto della Regione Toscana “Museo Amico” ci sarà un’ apertura straordinaria denominata “La Notte dei Musei” con una visita guidata a tema, “Il Vino in Val di Cecina”.
Un motivo in più per visitare e conoscere il nostro territorio arrivando un giorno prima della gara. Per i partecipanti saranno a disposizione pernottamenti a partire da 25€ colazione inclusa.
Il percorso di gara si svilupperà sulle vie fluviali percorse dagli etruschi, dalle secche di Vada loro porto naturale, fino alle acque del fiume Cecina ricche di argilla usate per i loro manufatti, e dove la nostra comunità ha preso vita.
Vi aspettiamo numerosi all’ “ETRUSCA”.

REPORT SPRING SUP RACE

SPRING SUP RACE

Il campionato “italian Sup league” prevede in questa sua seconda edizione 20 tappe race in giro per l’Italia, ed altri eventi promozionali per fare conoscere ed avvicinare nuove persone a questo sport acquatico. La prima tappa del 2018, la “Spring SUP Race”, si è disputata lo scorso 25 aprile 2018 nella location del lido di Volano in provincia di Ferrara, proprio all’interno di uno dei parchi naturali più belli del nostro belpaese.

Gli atleti sono accorsi da tutta Italia e qualcuno perfino delle regioni d’oltralpe più vicine. In 32 alla fine si sono sfidati a suon di pagaiate sotto un cielo a tratti plumbeo, ma per nulla piovoso. Sono state proprio le previsioni nefaste a mettere in fuga gli amatori, che hanno preferito guardare lo spettacolo dalla spiaggia o dal pontile del lido di Volano, insieme ai pescatori ed ai turisti che non si aspettavano di assistere da cosi vicino a questo spettacolo.

A spuntarla nella classe Elite 14′ è stato Filippo Mercuriali del team Romagna Paddle Surf seguito dall’atleta Francesco Mazzei del team Toscana Surfing ASD. I due si sono battagliati per tutti i nove chilometri del percorso, e solo per un soffio l’atleta romagnolo è riuscito a spuntarla. Completa il podio un altro atleta della Romagna Paddle Surf: Alessandro Sapigni.

Nella classe Reptile race 12’6” invece è stata una lotta a tre fino all’ultimo metro ma alla fine la vittoria è andata al Triestino Guglielmo Reggio seguito da Mirco Sarti e Stefano Padovani.

Tra le ragazze al contrario, si sono messe in luce le giovani Reggio Letizia e Stocca Sofia del team Magic Paddle House che oltre ad essersi aggiudicate le medaglie nelle categorie Under16 sono salite rispettivamente al primo ed al terzo posto nella categoria Elite 14′ femminile, inframezzate dalla tenace Romina Mariotto del team Wild SUP.

A questa prima manifestazione sportiva, che per l’intera giornata ha focalizzato l’attenzione del pubblico Ferrarese, hanno partecipato anche rappresentanze di negozi ed aziende del settore degli sport acquatici come Reptile international, Safe, Italian SUP Warehouse e Point7 che hanno colorato la giornata.

Il tanto clamore ed il tam tam mediatico creato dagli organizzatori ha portato poi frotte di curiosi, che grazie a questa gara ben riuscita, sono stati in grado di simpatizzare con una nuova realtà, poco conosciuta nel territorio.

Gli organizzatori, gli atleti e lo stesso direttivo del campionato “Italian SUP League” ringraziano per la possibilità offertagli grazie allo spettacolo dello sport, di avvicinare nuovi interessati alla pratica dello Stand Up Paddling e vi danno appuntamento per il 25 aprile 2018 a Taranto per la seconda tappa di campionato!

25.04.18 Marina di Leporano – Taranto

Approda a Taranto con un percorso mozzafiato nei luoghi del Mito della Fondazione della città che fu Capitale della Magna Grecia una gara Nazionale di Stand Up Paddle Surf del circuito ISL(Italian Sup League)che vedrà vari campioni sfidarsi a colpi di pagaia.
Questa Gara è uno degli eventi che fa parte di un Evento piu’ grande che si chiama Open Core Fest.
Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere le attività umane e del territorio che ospitano l’evento stesso.
Con questo obiettivo si è pensato ad una gara di SUP per far si che quanta più gente possibile possa beneficiare della bellezza e del fascino che la nostra costa offre.
La gara si svolgerà nell’incantevole Baia di Saturo.
Ringraziamo il Main Sponsor Maldarizzi Auto di Bari per aver messo in Palio il Montepremi della gara che ammonta a €1500.
Grazie ad una Convenzione con la New Gold Dream,una rete di B&B operante in zona sarà possibile pernottare con €20 in camera doppia , colazione inclusa,per info contattare il 3292345262.
Per info Gara ed iscrizioni scrivere a:
emilioporchetti@libero.it

DOWNLOAD BANDO DI REGATA PDF

Calendario gare 2018 – Ag. 10-04-18

Abbiamo finalmente il piacere di presentarvi il CALENDARIO GARE 2018!!!

Altri eventi e gare sono ancora in fase di accreditamento e pianificazione. Continuate a seguire il nostro sito ed i nostri social per rimanere sempre informati sulle iniziative e le novità di “ITALIAN SUP LEAGUE”

CALENDARIO GARE 2018

  • 15 APRILE – Ristoro Spring SUP Race (lido di Volano Ferrara)
  • 25 APRILE – Open Core Cup (SUP Race (Taranto)
  • 6 MAGGIO – Lignano SUP Marathon (Lignano Sabbiadoro)
  • 13 MAGGIO – Trasimeno SUP Race (Passignano sul Trasimeno)
  • 20 MAGGIO – Etrusca SUP Race 3 (Cecina)
  • 27 MAGGIO – Igea Marina (da confermare)
  • 24 GIUGNO – Cesenatico SUP Race (Cesenatico)
  • 1 LUGLIO – Adriatic Crown SUPRace (Marotta)
  • 8 LUGLIO – WAS Summer Race (Savona)
  • 22 LUGLIO – Grado SUP Race
  • 28/29 LUGLIO – Aloha SUP Race (Marina Romea)
  • 19 AGOSTO – Fano SUP Race (Fano)
  • 26 AGOSTO – da definire
  • 2 SETTEMBRE – Lignano SUP Race (Lignano Sabbiadoro)
  • 9 SETTEMBRE – SUP RACE ISOLA D’ELBA (da confermare)
  • 23 SETTEMBRE – Castiglione della Pescaia (da confermare)
  • 7 OTTOBRE – Trasimeno SUP Marathon (da confermare)
  • 16 DICEMBRE – WAS XMAS RACE (Savona)

 


ALOHA SUP RACE – 28-29.07.18 – MARINA ROMEA

All'Aloha Beach un due giorni di mare, sup e divertimento! Tra demo day, test, feste, escursioni in sup e la seconda ...
Leggi Tutto

SAVONA – W.A.S. SUMMER RACE – 08.07.18

SAVONA - W.A.S. SUMMER RACE - 08.07.18 ...
Leggi Tutto

MAROTTA 01.07.18 ADRIATIC CROWN

Adriatic Crown, Marotta 01/07/2018, Presso WSC MAROTTA ...
Leggi Tutto

20.05.18 L’ETRUSCA SUP RACE CECINA

Per la Seconda Edizione Dell’Etrusca Sup Race, valida per il circuito Italian Sup League, abbiamo deciso con gli amici di ...
Leggi Tutto

25.04.18 Marina di Leporano – Taranto

Approda a Taranto con un percorso mozzafiato nei luoghi del Mito della Fondazione della città che fu Capitale della Magna ...
Leggi Tutto

Calendario gare 2018 – Ag. 10-04-18

Abbiamo finalmente il piacere di presentarvi il CALENDARIO GARE 2018!!! Altri eventi e gare sono ancora in fase di accreditamento ...
Leggi Tutto

INFO Spring SUP Race 14.04.18

Manca una settimana alla nuova stagione di Italian Sup League!!! Scopriamo insieme a Nicola Veronese qualche dettaglio sulla prima tappa nel territorio Ferrarese ...
Leggi Tutto

SPRING SUP RACE 15.04.18

++++++++++BANDO SCARICABILE++++++++++ LOCALITA’ Bagno Ristoro - Via Lungomare del Parco, 5 44022 Lido di Volano  - Comacchio (Ferrara) ORGANIZZAZIONE L’Evento ...
Leggi Tutto

17 DICEMBRE – XMAS SUP CUP

Seguite l'evento su facebook https://www.facebook.com/events/1728296070807356/ Il natale si avvicina e come ogni anno non può mancare a Bellaria Igea Marina ...
Leggi Tutto

16-17 SETTMBRE – SUP LONGA – TORBOLE

SEGUITE L'EVENTO SU FACEBOOK La prima edizione della SUP Longa, con un montepremi di 5000€, prenderà vita il 16 e ...
Leggi Tutto

INFO Spring SUP Race 14.04.18

Manca una settimana alla nuova stagione di Italian Sup League!!!
Scopriamo insieme a Nicola Veronese qualche dettaglio sulla prima tappa nel territorio Ferrarese

-Nome Nicola Veronese
-Data di nascita 15/10/1966
-Dove vivi Lido Di Volano, Emilia-Romagna, Italy

-Cosa fai nella vita?
Gestisco lo stabilimento balneare Bagno Ristoro al lido di Volano, che è anche un noto ritrovo per i surfisti nella provincia di Ferrara.

-Sei un promotore degli sport acquatici nel tuo territorio, raccontaci qualcosa del SUP al lido di Volano
Il Lido Di Volano, Emilia-Romagna, Italy si predispone, data la sua configurazione, alla pratica di molti sport acquaticiti come il windsurf, il kitesurf, il catamarano ed ultimamente il SUP. E per quest’ultimo il territorio offre una vasta scelta di spot, che vanno dalla foce del Po di Volano, alla sacca di Goro, all’isola dell’Amore con il suo caratteristico faro…

-La prima gara race del nostro circuito si svolgerà nello spot del lido di Volano, descrivicelo un pochino.
Lo spot del lido di Volano si trova geograficamente appena a sud della sacca di Goro, ampia laguna dal basso fondale e zona rinomata per la produzione di molluschi. Il mare antistante il nostro lido, proprio per queste caratteristiche risente molto delle correnti di marea, tanto che a volte sembra di pagaiare controcorrente in un fiume. Il basso fondale sabbioso, che risale repentinamente lo rende poi un bellissimo spot per il wave, soprattutto quando c’è vento da sud-est.

– Che tipo di gara dobbiamo aspettarci? Tecnical, beach race, long distance?
La Spring SUP Race sarà una beach race con parecchie virate, il cui percorso a “chiave inglese”, ideato da Maurizio Tomei si snoderà intorno al molo turistico del nostro lido. Questo darà modo a spettatori e fotografi di apprezzare il gesto atletico dei partecipanti ed incitarli da pochi metri di distanza.
Il percorso sarà di 2 giri (circa 8 km) per i race 14′ e per la categoria Reptile Race 12’6” ed un solo giro per le categorie SAFE Open Amatori.
Devo però ringraziare tutti ragazzi della Romagna Paddle Surf; senza il loro fondamentale aiuto, non sarebbe stato possibile realizzare questa gara!

– Avete delle convenzioni particolari per gli atleti che arrivano da lontano?
Si, abbiamo 2 convenzioni attualmente attive.
Una è con HOTEL CLUB SPIAGGIA ROMEA Village & Residence che potete contattare al numero 0533.355366 oppure alla mail booking@spiaggiaromea.it
La seconda, è l’albergo Al Ponticello sito nel centro di Comacchio. Questa struttura è contattabile al numero +39 0533.314080 dalle 08:00 alle 20:00 o via mail all’indirizzo alponticello@alponticello.it

– Rumors dicono che avete dei premi a sorpresa in palio…
Vero, abbiamo cercato di coinvolgere molti amici vicini e lontani e molte attività locali. Ma le sorprese sono belle se rimangono tali, quindi chi verrà vedrà!!!

-Italian SUP League: dacci una tua opinione:
Serietà, trasparenza ed amore per lo sport….c’è altro da dire?

-Prospettive future?
Abbiamo realizzato la Spring SUP Race con l’intento di far conoscere il SUP nel nostro territorio, ma ci abbiamo preso gusto, perciò ci auguriamo che questa gara possa diventare una “classica” di primavera.

#Italiansupleague #reptilesup #mdsystemsitaly #safewaterman #supnews#bluedreaming2018 #yesradio #springsuprace #romagnapaddlesurf#bagnoristorovolano #lidodivolano #circolonauticovolano #thermaeoasis#hobony #artesteticabyannalisa #nilubeachwear #deltaadventure#birrificioeffemme #craimesola #labottegadicomacchio

A week is missing for the new season of Italian Sup League !!!
Let’s discover together with Nicola Veronese some details on the first stage in the Ferrarese territory

-Name Veronese
– Date of birth 10/15/1966
-Where live Lido Di Volano, Emilia-Romagna, Italy

-What do you do in life?
I manage the Bagno Ristoro bathing establishment at the Lido di Volano, which is also a well-known meeting point for surfers in the province of Ferrara.

-Are a promoter of water sports in your area, tell us something about SUP at the beach of Volano
The Lido Di Volano, Emilia-Romagna, Italy is predisposed, given its configuration, to the practice of many water sports such as windsurfing, kitesurfing, catamaran and ultimately the SUP. And for the latter the territory offers a wide choice of spots, ranging from the mouth of the Po di Volano, to the bag of Goro, to the island of love with its characteristic lighthouse …

-The first race race of our circuit will take place in the spot of the beach of Volano, describe it a little.
The spot of the lido di Volano is located geographically just south of the sack of Goro, a wide lagoon with shallow waters and an area renowned for the production of molluscs. The sea in front of our lido, due to these characteristics, is very much affected by tidal currents, so much so that sometimes it seems to paddle against the current in a river. The shallow sandy seabed, which suddenly rises makes it a beautiful spot for the wave, especially when it is windy from the south-east.

– What kind of race should we expect? Tecnical, beach race, long distance?
The Spring SUP Race will be a beach race with several turns, whose “wrench” path, designed by Maurizio Tomei will wind around the tourist dock of our beach. This will allow spectators and photographers to appreciate the athletic gesture of the participants and incite them from a few meters away.
The route will be 2 laps (about 8 km) for the 14 ‘races and for the Reptile Race 12’6’ ‘category and only one lap for the SAFE Open Amateur categories.
But I have to thank all the guys from Romagna Paddle Surf; without their fundamental help, it would not have been possible to make this race!

– Do you have any special conventions for athletes who come from afar?
Yes, we have 2 currently active conventions.
One is with HOTEL CLUB BEACH ROMEA Village & Residence you can contact at 0533.355366 or at the email booking@spiaggiaromea.it
The second is the Al Ponticello hotel located in the center of Comacchio. This structure can be contacted at +39 0533.314080 from 08:00 to 20:00 or via email at alponticello@alponticello.it

Rumors say you have surprise prizes up for grabs …
True, we have tried to involve many close and distant friends and many local activities. But the surprises are beautiful if they remain so, so who will see will !!!

-Italian SUP League: give us your opinion:
Seriousness, transparency and love for sport …. is there anything else to say?

-Future perspectives?
We have created the Spring SUP Race with the aim of making the SUP known in our territory, but we have got a taste for it, so we hope that this race can become a “classic” of spring.

Angelo Lume

Oggi diamo spazio ad Angelo Lume, attualmente in testa al rancking amatoriale. Lo scorso anno si è particolarmente distinto nella sua categoria tanto da far pensare a molti ad un prossimo passaggio alla categoria race.

-Nome
Angelo Lume
-Data di nascita
28/08/1992
-Dove vivi
Pozzo della Chiana, un piccolo paese in provincia di Arezzo
-Come ti sei avvicinato al sup ?
Nel 2015 lavoravo ad Ancona ed è là, sotto il Monte Conero, che ho visto per la prima volta adulti e bambini pagaiare in piedi su delle tavole. Da sportivo non potevo non provarlo. Verso la fine di agosto scoprii che a pochi minuti da casa si svolgeva una delle tappe del campionato italiano. Non solo ho avuto modo di correggere la tecnica fin da subito grazie alla clinic del campione Martino Rogai, ma ho notato che se in altri sport la competizione divide, qua si condivide, infatti ho visto tanti atleti non dar peso a chi li ha superati.
-Che tipo di tavole da Sup usi?
Da un anno ho un Infinity SUP Blackfish 12’6×25. Oltre al fatto che mi piacciono tanto le sue linee, è la tavola perfetta per il mio peso e tipo di pagaiata. Per il wawe non ho ancora una tavola personale e cerco sempre di sfruttare il race in tutte le condizioni.
-Sei sponsorizzato da qualche azienda o hai delle partnership commerciali?
Faccio parte del team Jan Surf Shop, mi ha aiutato e mi aiuta a scegliere il miglior materiale per questo sport.
-Dove ti alleni solitamente?
Esco sempre a Tuoro sul Trasimeno presso la spiaggia Tuoro Beach e nei weekend liberi, quando ho nostalgia del mare, vado a Senigallia. In acqua non ho un programma particolare, mi rilassa fare il giro delle Isole, mentre a terra mi segue Luca Pieroni della palestra SportVillage Wellness Club .
– Quanto è importante per te la preparazione fisica e l’alimentazione nel nostro sport?
Penso che per fare sup non sia necessario avere un fisico da atleta ma l’alimentazione si; in questo sport si consumano tantissime kcal.
-Che numero di pettorale hai usato nella scorsa stagione? e ha un particolare significato per te quel numero?
105. È stato il numero che mi hanno scritto sul braccio nella mia prima gara e da allora continuo con lo stesso numero e con la stessa voglia di divertirmi.
– Secondo te come si potrebbe fare ad aumentare la visibilità ed il numero di praticanti nel SUP?
Sup o ‘quello simile al surf e canoa’ lo conoscono in molti, sup race e le gare no.
Le gare ISL del 2017 tra passaggi in spiaggia e tante boe ben visibili da terra, hanno attirato l’attenzione di molti. Si potrebbe lavorare su questo per portare tanti curiosi sulla tavola.
– Sei attualmente in testa nel ranking degli amatori, continuerai a gareggiare nella categoria amatori o cambierai?
Ho ricevuto tanti complimenti per i tempi ottenuti e per questo ringrazio tutti, ma per essere un buon agonista dovrei cambiare il mio modo di vedere il sup. Comunque un 14′ sta arrivando anche nel mio box… chissà

#italiansupleague #magicpaddlehouse #kingiiitalia #starboard #safesup#safewaterman #supskin #robertoriccidesigns #tomcarusobrand #reptilesup#infinitysup #jansurfshop #sportvillagewellnessclub

Today we give space to Angelo Lume, currently leading the amateur rancking. Last year he was particularly distinguished in his category so much to make many think of a next move to the race category.

-First name
Angelo Lume
-Date of birth
28/08/1992
-Where do you live
Pozzo della Chiana, a small town in the province of Arezzo (Arezzo, Italy)
-How did you approach the sup?
In 2015 I worked in Ancona and it is there, under Monte Conero, that I saw for the first time adults and children paddling standing on tables. As a sportsman I could not not prove it. Towards the end of August I discovered that just a few minutes from home there was one of the stages of the Italian championship. Not only did I get to correct the technique right away thanks to the clinic of the champion Martino Rogai, but I noticed that if in other sports the competition divides, here we share, in fact I saw many athletes do not give weight to those who have overcome them.
-What kind of tables do you use?
For one year I have an Infinity SUP Blackfish 12’6×25. In addition to the fact that I like his lines so much, it is the perfect table for my weight and type of paddling. For the wawe I do not have a personal board yet and I always try to exploit the race in all conditions.
– Are you sponsored by some company or do you have business partnerships?
I’m part of the Jan Surf Shop team, it helped me and helps me choose the best material for this sport.
-Where do you usually train?
I always go out to Tuoro sul Trasimeno at the beach Tuoro Beach and on the free weekends, when I miss the sea, I go to Senigallia. In the water I do not have a particular program, it makes me go around the Islands, while Luca Pieroni from the SportVillage Wellness Club is on the ground.
– How important is physical preparation and nutrition for you in our sport?
I think that to make sup it is not necessary to have an athlete’s body but the power is; in this sport you consume a lot of kcal.
– What bib number did you use last season? and does that number have a special meaning for you?
105. It was the number that they wrote on my arm in my first race and since then I continue with the same number and with the same desire to have fun.
– In your opinion, how could one increase the visibility and the number of practitioners in the SUP?
Sup or ‘similar to surfing and canoeing’ know him in many, sup race and races no.
The 2017 ISL competitions between beach passes and so many buoys clearly visible from the ground, have attracted the attention of many. We could work on this to bring many curious on the table.
– Are you currently leading the amateur rankings, will you continue to compete in the amateur category or will you change?
I have received many compliments for the times obtained and for this I thank everyone, but to be a good agonist I should change the way I see the sup. However, a 14 ‘is also coming in my box … who knows

Luca Di Silvestre

Abbiamo fatto alcune domande a Luca di Silvestre (SleAr Luchetto). Spirito libero in Italia sempre alla ricerca di nuove sfide.
Buona lettura!

-Nome :Luca Di Silvestre
-Data di nascita: 27-3-78
-Dove vivi: Pescara
-Spirito libero in Italia sempre alla ricerca di nuove sfide. Raccontaci qualcosa di te:
Sono amante dello sport e delle competizioni,perché mi spronano a migliorarmi e ad avere sempre degli stimoli.
-Come ti sei avvicinato al sup?
Mi sono avvicinato al SUP di ritorno dalle canarie dopo alcune lezioni di surf. Mi sono avvicinato poi al sup per la semplicità con cui ci si relaziona con il mare e la natura nella stragrande maggioranza delle situazioni meteo. Poi…come detto sopra,il mondo della competizione è nel mio DNA.
-Che tipo di tavole da Sup usi?
Sin dall’inizio ho usato tavole Naish Stand Up Paddling ,e non mi sono mai pentito per via della serietà di questa grande e blasonata azienda Hawaiana.
Uso ormai da 2 anni, sia tavole 14 ft. che 12,6, nello specifico per il 2018 Maliko 14×24 – 14×26 – Maliko 12,6 x 24, per quanto riguarda il wave ho un Hokua 8,11 x 29 2018 per svagarmi quando voglio staccare dagli allenamenti.
-Sei sponsorizzato da qualche azienda o hai delle partnership commerciali?
Sono Promoter da un paio d’anni per l’azienda Naish Italycollaborando con il negozio PIPE surfshop di Ravenna, ma sostengo il brand nelle manifestazioni o demo nello stivale.
Ho usato per 2 anni pagaie QuickBlade Paddles,a mio avviso le migliori…vedremo in futuro…
-Dove ti alleni solitamente?
Prediligo il mare sotto casa,ma farsi i weekend di allenamento fuori porta lo sto valutando come alternativa alle gare.
-Abbiamo visto le tue foto in allenamento a “tana delle tigri” (la tua palestra) segui qualche schema peculiare di allenamento?
Prediligo l’allenamento funzionale a circuito.Ogni sessione si differenzia dall’altra a seconda di ciò che voglio curare.Dalla forza, alla resistenza muscolare, cardio o portare all’esaurimento le scorte energetiche…ogni allenamento deve avere il proprio obbiettivo, che varierà anche in funzione del periodo dell’anno.
-Che numero di pettorale hai usato nella scorsa stagione? e ha un particolare significato per te quel numero?
Ho avuto il 17 perché non credo in nulla se non in me stesso,tantomeno alla sfiga.
-Raccontaci la tua esperienza con ISL nel 2017 e cosa vorresti da ISL per il 2018 senza peli sulla lingua:
In principio ero scettico sulla riuscita,ma sono una persona che sa dare valore a ciò che merita e con l’inizio dell estate ho iniziato ad appuntarmi alcune gare.Ci sono molti amici con cui condivido la stessa passione,a prescindere dal risultato.Per il 2018 non mi aspetto nulla da ISL,ma mi aspetto di ritrovare le stesse persone, per continuare a divertirci.
-Prospettive future?
Le mie prospettive sono quelle di avere sempre lo stimolo di uscire per andare ad allenarmi,a prescindere dalle avversità meteo e dagli impegni.
Avere sempre lo stimolo giusto per avere la determinazione nell’allenarmi, e quando verranno meno…passerò al Triathlon

#italiansupleague #magicpaddlehouse #kingiiitalia #starboard#safesup #safewaterman #supskin #robertoriccidesigns#tomcarusobrand #reptilesup #naishsup #pipe_surfshop#qbpaddles

We asked Luca di Silvestre (SleAr Luchetto) some questions. Free spirit in Italy always looking for new challenges.
Enjoy the reading!

-Name: Luca Di Silvestre
– Date of birth: 27-3-78
-Where live: Pescara (Pescara, Italy)
– Free inspiration in Italy always looking for new challenges. Tell us something about yourself:
I am a lover of sport and competitions, because they spur me to improve myself and to always have incentives.
-How did you approach the sup?
I approached the SUP returning from the Canary Islands after some surf lessons. I then approached the sup for the simplicity with which we relate to the sea and nature in the vast majority of weather situations. Then … as mentioned above, the world of competition is in my DNA.
-What kind of tables do you use?
From the beginning I used Naish Stand Up Paddling boards, and I have never regretted it because of the seriousness of this great and eminent Hawaiian company.
Use now for 2 years, both 14 ft boards. that 12.6, specifically for the 2018 Maliko 14×24 – 14×26 – Maliko 12.6 x 24, with regard to the wave I have a Hokua 8.11 x 29 2018 to distract me when I want to detach from training.
– Are you sponsored by some company or do you have business partnerships?
I have been a promoter for the Naish Italy company for a couple of years working with the PIPE surfshop store in Ravenna, but I support the brand in the demonstrations or demos in the boot.
I have used QuickBlade Paddles for 2 years, in my opinion the best … we will see in the future …
-Where do you usually train?
I prefer the sea at home, but getting the training weekend out of doors I’m considering it as an alternative to competitions.
-We have seen your photos in training in “tana den” (your gym) you follow some peculiar scheme of training?
I prefer the functional training circuit. Each session differs from the other depending on what I want to cure. From strength, to muscular strength, cardio or to bring energy supplies to exhaustion … every training must have its own goal, which will vary also depending on the time of year.
– What bib number did you use last season? and does that number have a special meaning for you?
I had 17 because I do not believe in anything except in myself, let alone the bad luck.
-Contact us your experience with ISL in 2017 and what you would like from ISL for 2018 without hairs on the language:
In the beginning I was skeptical about the success, but I am a person who knows how to give value to what it deserves and with the beginning of summer I started to point out some races. There are many friends with whom I share the same passion, regardless of the result. 2018 I do not expect anything from ISL, but I expect to find the same people, to continue to have fun.
-Future perspectives?
My perspectives are to always have the incentive to go out to go to train, regardless of weather adversities and commitments.
Always have the right stimulus to have the determination to train me, and when they fail … I will go to Triathlon

Jacopo Giusti

Il team manager della grande azienda RRD Italia ha risposto per noi ad alcune domande. Scopriamo insieme a Jacopo Giusti le novità nel mercato Stand Up Paddle made in Grosseto e i progetti del Team RRD!

-Nome Jacopo Giusti
-Data di nascita 12 /12 / 1989

-Dove vivi?
Sono Nato a Padova ma da ormai 4 anni vivo a Grosseto

-Cosa fai nella vita?
Mi occupo del marketing e gestisco il Team per la RRD Italia, sviluppo inoltre tutta la linea Sup Race per la RRD ovvero la gamma RAZZLE DAZZLE da quest’anno sto gestendo lo sviluppo delle tavole gonfiabili e le pagaie RRD.

-Hobby?
SUP / KITE / SURF / SNOWBOARD / CANOA

-Come ti sei avvicinato al sup?
La prima volta che sono montato su una tavola da Sup è stato ormai 8 anni fa. Provenivo dal mondo della canoa canadese quindi il passaggio è stato abbastanza facile.
Ho conosciuto il Marketing Manager RRD dell’epoca Ovidio Ferrari alla prima SURF’IN VENICE e da quel momento ho iniziato a gareggiare per la RRD Roberto Ricci Deisgns. Provenendo dal mondo dell’agonismo ho sempre praticato il Sup con l’obbiettivo di gareggiare.

-Jacopo Giusti ed RRD parlaci un po’ di questo connubio…
Tutto avrei immaginato ma mai di diventare il Marketing Manager per un’azienda di surf in Italia, specifico in Italia perché ancora molta gente non sa che nel nostro paese la comunità di surfisti è enorme. I miei studi in economia avrebbero potuto portarmi a lavorare in banca o magari in uno studio di commercialisti ma per fortuna non è stato così;)
Sono sempre stato innamorato del brand e per questo ho gareggiato sempre e solo con tavole RRD. Spero che questa collaborazione possa andare avanti ancora per molto…

– Lo scorso anno RRD è stato nostro sponsor e supporter, ne avete tratto profitto?
ISL Italian Sup League a parer mio è stato il circuito SUP di riferimento per l’anno 2017. Penso che ISL possa diventare il circuito privato di riferimento anche per la stagione 2018.

– Lo scorso campionato RRD ci ha dato la possibilità di sperimentare una nuova tipologia di gara a squadre sui SUP Giganti, che agli atleti è molto piaciuta…pensi che inserire ogni tanto gare fuori dal comune sia una giusta via da percorrere per diffondere l’amore per il nostro sport?
I Mega Sup sono sempre uno strumento vincente per avvicinare la gente a questo sport. L’anno prossimo sicuramente troveremo un accordo con la ISL per inserire delle gare con i sup giganti all’interno delle tappe di riferimento.

-Fai un piccolo bilancio della passata stagione
Se devo tirare le somme devo dire che il bilancio può essere solo che positivo, grazie all’ISL ho visto molte persone avvicinarsi a questo sport.

-Parlaci un po’ delle novità dei prodotti RRD per il 2018
Nel 2018 la RRD uscirà con una nuova Tavola gonfiabile da race disponibile in 12’6’’ x 26 ; 12’6’’ x 29 ; 14’’x 26 e 14’’ x 29.
Questa tavola gonfiabile avrà le stesse prestazioni di una tavola rigida grazie ad una tecnologia chiamata TPB (Termo Plastic Belt) si tratta di una lamina di VETRO / CARBONIO posizionata all’interno della tavola.
Sarà disponibile da fine Marzo…

-Italian SUP League: che cosa ti è piaciuto e dove pensi ci sia da migliorare: L’organizzazione è il punto forte di questo circuito, la cosa invece che non capisco è il numero spropositato di eventi. Penso basterebbero 4 o massimo 5 gare ISL in modo da avere la partecipazione piena da parte di tutti gli atleti italiani.

-Prospettive future per te e il team RRD? Parteciperete alle gare di Italian SUP League?
L’anno 2018 sarà un anno molto importante per gli atleti, quest’anno sarà l’anno dei mondiali che si svolgeranno in Brasile.
Il Team RRD è al completo e pronto per la stagione, abbiamo qualche nuovo nome pronto a dire la sua, sicuramente parteciperemo a qualche tappa del circuito ISL soprattutto per scovare qualche nuova promessa del SUP.

#Italiansupleague #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns #safewaterman#supskin #tomcarusobrand #starboard #reptilesup #kingiiitalia #rrdteam#supnews #bluedreaming #susakmolinero #giorgiomagi #paolomarconi#davidecodotto

The team manager of the great company RRD Italia has answered some questions for us. Let’s discover together with Jacopo Giusti the news on the Stand Up Paddle made in Grosseto market and the projects of the RRD Team!

– Name Jacopo Giusti
– Date of birth 12/12/1989

-Where do you live?
I’m born in Padua but since 4 years I live in Grosseto (Grosseto, Italy)

-What do you do in life?
I’m in charge of marketing and I manage the Team for RRD Italia, also developing the whole Sup Race line for RRD or the RAZZLE DAZZLE range from this year I’m managing the development of inflatable boards and RRD paddles.

-Hobby?
SUP / KITE / SURF / SNOWBOARD / CANOE

-How did you approach the sup?
The first time I’m mounted on a board from the Sup was now 8 years ago. I came from the Canadian canoe world so the ride was pretty easy.
I met the RRD Marketing Manager of the Ovidio Ferrari era at the first SURF’IN VENICE and from that moment I started competing for RRD Roberto Ricci Deisgns. Coming from the world of agony I have always practiced the Sup with the aim of competing.

-Jacopo Giusti and RRD talk a bit ‘of this combination …
I would have never imagined becoming the Marketing Manager for a surf company in Italy, specific in Italy because many people still do not know that in our country the community of surfers is enormous. My studies in economics could have taken me to work in the bank or maybe in a firm of accountants but fortunately it was not so;)
I’ve always been in love with the brand and that’s why I competed always and only with RRD boards. I hope this collaboration can go on for a long time …

– Last year RRD was our sponsor and supporter, did you profit?
ISL Italian Sup League in my opinion was the SUP circuit reference for the year 2017. I think ISL can become the private circuit of reference for the 2018 season.

– The last RRD championship gave us the chance to try out a new type of team race on the Giant SUP, which the athletes liked very much … you think that inserting uncommon races every now and then is a right way to spread the love for our sport?
The Mega Sups are always a winning tool to bring people closer to this sport. Next year, surely we will find an agreement with the ISL to enter the races with the sup giant in the milestone of reference.

– Make a small assessment of the past season
If I have to sum up I have to say that the budget can only be positive, thanks to ISL I have seen many people approaching this sport.

Tell us some of the novelties of RRD products for 2018
In 2018 the RRD will come out with a new inflatable race board available in 12’6 “x 26; 12’6 ” x 29; 14”x 26 and 14 ” x 29.
This inflatable table will have the same performance as a rigid table thanks to a technology called TPB (Termo Plastic Belt) it is a sheet of GLASS / CARBON positioned inside the table.
It will be available from the end of March …

-Italian SUP League: what you liked and where you think there is to be improved: The organization is the strong point of this circuit, the thing instead that I do not understand is the disproportionate number of events. I think it would be enough 4 or 5 ISL races in order to have full participation by all Italian athletes.

– Future prospects for you and the RRD team? Will you participate in the Italian SUP League competitions?
The year 2018 will be a very important year for athletes, this year will be the year of the World Cup which will take place in Brazil.
The RRD Team is full and ready for the season, we have some new name ready to say its, surely we will participate in some stage of the ISL circuit above all to find some new promise of the SUP.

Sofia Stocca

Ci ha conquistato con la sua simpatia e ha tenuto testa in tutte le condizioni sin dall’inizio della stagione, fino ad aggiudicarsi il titolo Assoluto e la Ranking Race Under 16; vediamo cosa ci racconta di lei, la giovane rivelazione triestina del MAGIc Paddle House

– NOME : Sofia Stocca

-DATA DI NASCITA: 8 novembre 2004

-DOVE VIVI ? Trieste

-COSA FAI NELLA VITA?
Studio, frequento la terza media, mi alleno con una squadra di atletica leggera, oltre naturalmente a remare quando è possibile.

-COME TI SEI AVVICINATA AL SUP?…E COSA TI HA SPINTO AL MONDO DELLE GARE?
E’ stato Giorgio Magi a mettermi su di un vecchio e pesantissimo allround un giorno di aprile del 2016; il mare un po’ agitato, ma lui era molto curioso di vedere come me la sarei cavata. Beh, … diciamo che già quel giorno non sarei più tornata a riva !! E’ difficile remare con Giorgio senza che ti faccia venire voglia di gareggiare e di metterti alla prova, e così ho iniziato da subito a divertirmi anche con le gare.

-CHE TIPO DI TAVOLA USI? …E PERCHE’ USI QUEL MODELLO, MARCA?
Ho iniziato con un RRD AIRACE 10.6 , tavola stupenda per iniziare a gareggiare, messomi a disposizione dal Team MPH e poi son passata al RRD RAZZLE DAZZLE 12.6. Mi piace tutto di RRD Italia!!

-SEI SPONSORIZZATA DA QUALCHE AZIENDA O HAI DELLE PARTNERSHIP COMMERCIALI?
Il mio sogno è di entrare nel Team RRD per avere come compagna di squadra la Susak Molinero, che è il mio idolo, e poi chi mi appoggia sono Giorgio Magi ed il Team MPH, e sono fiera di questo.

-DOVE TI ALLENI SOLITAMENTE?
Nel bellissimo mare di Trieste.

-HAI UNA PARTICOLARE ROUTINE O QUALCHE PECULIARE TIPOLOGIA DI ALLENAMENTO?
Oltre all’atletica, durante la stagione fredda faccio anche un po’ di palestra; remo poco a causa del freddo, ma tra poco mi scatenerò in acqua e non so cosa mi aspetterà con il mio super coach Giorgio, che è anche un gran maestro nel farci divertire !

-FAI UN PICCOLO BILANCIO DELLA STAGIONE PASSATA..
Sono contenta di aver fatto un sacco di gare, di aver visitato tanti posti insieme alla giusta compagnia e di aver fatto tanta esperienza divertendomi moltissimo.

-CHE NUMERO DI PETTORALE HAI USATO NELLA PASSATA STAGIONE ED HA UN SIGNIFICATO PARTICOLARE QUEL NUMERO?
Ho scelto il numero 4 perché è il mio numero preferito.

-QUALE RITIENI SIA STATA LA TUA MIGLIORE PERFORMANCE NELLE GARE ISL?
Le gare più belle sono state il Garda, dove mi sono anche aggiudicata il secondo posto assoluto ed il cospicuo monte premi, ed il Trasimeno, dove mi sono aggiudicata il titolo Assoluto U16 concludendo anche la bellissima Long di 12 Km !!

-PROSPETTIVE FUTURE?
Divertirmi sempre, crescere come atleta e fare più gare possibile sia in Italia che nel campionato Sloveno, perchè ho la doppia cittadinanza!

– IL TUO ENTUSIASMO E’ TANTO, …MA PERCHE’ TI PIACE COSì QUESTO SPORT?
Perchè stare in acqua mi dà sempre un senso di libertà, mi dà una sensazione bellissima; pensare di galleggiare tra due mondi, quello caotico e pieno di problemi che conosco, e quello misterioso e silenzioso del mare, che mi rilassa e rinnova continuamente … ecco, tutto questo mi libera ogni volta la mente.

#Italiansupleague #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns #safewaterman#supskin #tomcarusobrand #starboard #reptilesup #kingiiitalia #rrdteam#supnews #bluedreaming #susakmolinero #giorgiomagi Elvira Fulco

He won over us with his sympathy and he has held up in all conditions since the beginning of the season, until he won the Absolute title and the Ranking Race Under 16; let’s see what he tells us about her, the young Triestine revelation of MAGIc Paddle House

– NAME: Sofia Stocca

– BIRTHDATE: November 8th 2004

-WHERE DO YOU LIVE ? Trieste (Trieste, Italy)

– WHAT DO YOU DO IN LIFE?
Study, I attend the eighth grade, I train with a team of athletics, and of course to row whenever possible.

-WHAT ARE YOU APPROACHED TO THE SUP? … AND WHAT HAS PUSHED THE WORLD OF THE RACES?
It was Giorgio Magi who put me on an old and very heavy allround one day in April 2016; the sea a little rough, but he was very curious to see how I would get along. Well, … let’s say that already that day I would not be back to shore! It is difficult to row with Giorgio without making you want to compete and put you to the test, and so I immediately started to have fun with the races.

– WHAT TYPE OF TABLE USES? … AND WHY USE THIS MODEL, BRAND?
I started with a RRD AIRACE 10.6, a beautiful board to start competing, messages available from the MPH Team and then I passed to the RRD RAZZLE DAZZLE 12.6. I like everything about RRD Italia !!

– HAVE YOU SPONSORED BY ANY COMPANY OR YOU HAVE A BUSINESS PARTNERSHIP?
My dream is to join the RRD Team to have as teammate Susak Molinero, who is my idol, and then those who support me are Giorgio Magi and the MPH Team, and I’m proud of this.

– WHERE DO YOU TRAIN ONLY?
In the beautiful sea of ​​Trieste.

– HAVE A PARTICULAR ROUTINE OR SOME PECULIAR TYPES OF TRAINING?
In addition to athletics, during the cold season I also do some gym; I’m just a little because of the cold, but I will soon be unleashed in the water and I do not know what awaits me with my super coach Giorgio, who is also a great teacher in making us have fun!

-FORCE A LITTLE BUDGET OF THE PASSED SEASON ..
I’m happy to have done a lot of races, to have visited many places with the right company and to have had so much experience having a lot of fun.

– WHAT NUMBER OF PECTORAL YOU HAVE USED IN THE PASSED SEASON AND HAVE A SPECIAL MEANING THAT NUMBER?
I chose number 4 because it is my favorite number.

– WHAT DO YOU HAVE BEEN YOUR BETTER PERFORMANCE IN ISL GARE?
The most beautiful races were the Garda, where I also won the second place overall and the conspicuous prize pool, and the Trasimeno, where I won the title Absolute U16 ending the beautiful Long of 12 Km !!

-FUTURE PERSPECTIVES?
Always have fun, grow as an athlete and make as many races as possible in both Italy and the Slovenian league, because I have dual citizenship!

– YOUR ENTHUSIASM IS SO MUCH … BUT WHY DO YOU LIKE THIS SPORT?
Because being in the water always gives me a sense of freedom, it gives me a wonderful feeling; think of floating between two worlds, the chaotic and full of problems that I know, and the mysterious and silent sea, which relaxes and renews me continually … here, all this frees my mind every time.

Francesco Mazzei

Scopriamo qualcosa di più su Francesco Mazzei uno dei grandi talenti toscani della scuola Spot 1 Surf School Center / Surf Shop. Nonostante abbia già annunciato che i suoi programmi per il prossimo anno prevedono di puntare molto sull’ Euro Tour, siamo sicuri che lo rivedremo presto sui podi delle gare del nostro campionato.

-Nome: Francesco
-Data di nascita: 02/01/1995
-Dove vivi: Cecina (li)
-Cosa fai nella vita:
Ho termito gli studi, ed ora per coltivare la mia passione cerco di conciliare i tanti impegni sportivi svolgendo lavori stagionali.
-Come ti sei avvicinato al sup? e cosa ti ha spinto alle gare?
L’avvicinamento al sup è avvenuto circa un anno e mezzo fa quando un mio amico che gia praticava questo sport mi fece provare a dare la prima pagaiata! Da li ad arrivare a fare la prima gara è stato un istante!!! Ho sempre praticato sport a livello agonistico, è stato piu forte di me!!
-Che tipo di tavole da sup usi?
Per quanto riguarda il materiale tecnico sono sponsorizzato da RRD Italia. Per le gare race uso il razzle dazzle (14*23 e 12.6*25) mentre nel wave utilizzo un i-wave pro v2 (7’5’’ 81l) e un cotan pro model (6’11’ 91l)
-Sei sponsorizzato da qualche azienda o hai qualche partnership particolare?
Sono sponsorizzato da RRD Italia per il materiale tecnico, dalla EthicSportper integratori e dal negozio Spot 1 Surf School Center / Surf Shop qua Vada.
-Dove ti alleni solitamente?
Solitamente mi alleno in località Le Gorette a Cecina mare. Dove i ragazzi di spot1 hanno la scuola.
-Hai una particolare routine o qualche tipologia peculiare di allenamento?
Per quanto riguarda l’allenamento tendenzialmente vado a correre la mattina per poi dedicarmi al sup nel pomeriggio.
-Fai un piccolo bilancio della passata stagione :
La stagione appena conclusa è stata abbastanza soddisfacente per me, dopo una partenza un po a rilento, (causa infortunio muscolare alla spalla destra) sono riuscito a raggiungere una buona forma fisica che mi ha permesso dei buoni risultati.
-Quale ritieni sia stata la tua miglior performance in gare isl?
Sicuramente la vittoria alla gara di casa “L’Etrusca SUP Race” tappa del circuito Italian Sup League
-Prospettive future?
Prima di tutto, l’obbiettivo principale al momento è quello di recuperare al meglio dopo l’infortunio. Per la stagione di gare, quest’anno faro tutto The Euro Tour, ovviamente consapevole del livello degli atleti in gara ma ambizioso di fare buoni risultati . Sarà un anno carico di impegni che spero vengano ripagati.

#italiansupleague #kingiiitalia #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns#Safesup #reptilesup #tomcaruso #starboarditaly #supskin#RRD_international #Rrditalia #rrd_team #ethicsport#spot_1_surf_school_surf_shop #eurotoursup

-Name: Francesco
– Date of birth: 02/01/1995
-Where live: Cecina (li)
-What do you do in life:
I finished my studies, and now to cultivate my passion, I try to reconcile the many sporting commitments with seasonal jobs.
-How did you approach the sup? and what pushed you to the races? The approach to the sup occurred about a year and a half ago when a friend of mine who already practiced this sport made me try to give the first paddling!  From there to get to make the first race was a while !!! I have always practiced sport at a competitive level, it was stronger than me !!
-What kind of tables to use? and why?
As for the technical material, I’m sponsored by RRD. For race races I use the razzle dazzle (14 * 23 and 12.6 * 25) while in the wave I use an i-wave pro v2 (7’5 ” 81l) and a cotan pro model (6’11 ’91l)
– Are you sponsored by some company or do you have any particular partnerships?
As for sponsorships, I am sponsored by RRD for technical material, from ethicsport for supplements and from the spot1 shop to go.
-Where do you usually train?
I usually train in loc. the gorette in cecina mare. Where the guys in spot1 have school.
-Do you have a particular routine or some peculiar type of training?
As far as training is concerned, I tend to run in the morning and then dedicate myself to the SUP in the afternoon.
– Make a small balance of the past season:
The season just ended was quite satisfactory for me, after a somewhat slow start, (due to a muscular injury to the right shoulder) I managed to reach a good physical shape that allowed me good results.
-What do you think was your best performance in isl competitions? Surely the victory in the home stage
-Future perspectives?
First of all, the main objective at the moment is to recover better after the injury. For the season of races, this year I will light all the eurotour obviously aware of the level of the athletes in the race but ambitious to make good results. It will be a year full of commitments that I hope will be repaid.

#italiansupleague #kingiiitalia #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns #Safesup #reptilesup #tomcaruso #starboarditaly #supskin #RRD_international #Rrditalia #rrd_team #ethicsport #spot_1_surf_school_surf_shop #eurotoursup