REPORT – LIGNANO SUP MARATHON

REPORT – LIGNANO SUP MARATHON

In 106 a pagaiare in una gara di 23 km di Italian SUP League!

 

Il 6 maggio 2018 resterà una data da ricordare per il SUP made in Lignano Sabbiadoro e per il circuito Italian SUP League. Gli oltre 100 partecipanti si sono sfidati a suon di pagaiate nelle acque del mare, della laguna e dei fiumi, affollando con la loro presenza tutte le acque navigabili del circondario di Lignano Sabbiadoro.

Il sentore di una gara importante, lo si era avvertito già nelle settimane precedenti, ma una partecipazione cosi massiccia di atleti non ha scoraggiato né messo in difficoltà gli organizzatori dell’evento, l’asd Tiliaventum ed i coordinatori del circuito Italian SUP League venuti per validare la tappa.

Il clima in questa terza edizione della Lignano SUP Marathon è stato veramente clemente e ci ha deliziato con una giornata calda, ma non afosa e con un mare pressochè privo di onde, soltanto il vento è venuto a darci un saluto nella seconda metà del lunghissimo circuito di 23 km, fiaccando le ultime energie dei paddler meno resistenti.

I protagonisti di questa gara veramente tosta sono arrivati da tutta Italia, ma c’è stata anche una considerevole presenza da parte di gruppi di atleti Ttedeschi, Austriaci, Sloveni, Croati ed Ucraini; facendoci respirare un’aria da grande competizione internazionale. A spuntarla su tutti alla fine è stato l’atleta romano Giordano Bruno Capparella, tesserato ISL/CSEN con la squadra The Wild SUP di cui fa parte anche il grande campione Olimpico di kayak k1 Daniele Molmenti, che ha completato la gara in 2 ore e 24 minuti.  Sul podio d’onore della classe Kingii Elite Race 14′ insieme a Giordano sono saliti poi il toscano Francesco Mazzei ed il veneziano e local Leonardo Toso.

Nella classe Reptile race 12’6” invece il gradino d’onore è andato al Croato  Željko Srdoč seguito dal Triestino Guglielmo Reggio e dal perugino Cristian Bottausci.

Particolare menzione va fatta anche per i grandi Over 40 nelle due classi race tra cui Giorgio Magi, Michele Capizzi, Arnd Dunzinger ed anche all’Austriaco Rudy Van Haben che ha tagliato per primo il traguardo con un SUP Gonfiabile!

Numerosissime sono state anche le donne nelle classi race che si sono presentate più agguerrite che mai. Qui il podio è stato formato da Caterina Stenta, Romina Mariotto e Genni callegari.

Anche le classi amatoriali ed a staffetta sono state molto apprezzate e partecipate, tanto dagli uomini e donne che si sono divertiti smezzandosi la fatica, quanto dai più giovani e future leve sportive del SUP.

In definitiva una terza edizione della Lignano SUP Marathon, targata anche quest’anno Italian SUP League, vincente e sicuramente da ripetere e far diventare una “classica” del SUP Italiano ed Europeo.