Chiara Nordio

Ha conquistato il titolo di campionessa Italiana di Italian Sup League agli assoluti che si sono svolti lo scorso 14 e 15 ottobre sul lago Trasimeno. Attualmente seconda nel nostro ranking permanente grazie alle 4 vittorie sulle 5 gare disputate. Lei è Chiara Nordio, diciannove anni e già stella del sup femminile italiano.

-Nome Chiara Nordio
-Data di nascita 29/06/1998
-Dove vivi?
Sono nata a Chioggia ma attualmente vivo a Livorno
-Cosa fai nella vita?
Sono una studentessa all’università di Pisa, ho scelto come corso di laurea Scienze dei prodotti erboristici e poi mi alleno.
-Come ti sei avvicinato al sup ? e cosa ti ha spinto al mondo delle gare ?
Ho iniziato all’età di 14 anni. Volevo provare il brivido di surfare un’onda e questa tavola con la pagaia era la cosa che si avvicinava di più. Qualche giorno dopo la mia prima lezione ho partecipato ad una gara e da quel momento non ho più smesso.
-Che tipo di tavole da Sup usi? e perché usi quel modello-marca?
Principalmente utilizzo la tavola race 404 LTD 12.6×24.5(404 SUP Central Europe), a parere mio è una delle tavole race migliori sul mercato.
-Sei sponsorizzato da qualche azienda o hai delle partnership commerciali?
Il mio sponsor principale è Italian SUP Warehouse che mi aiuta molto e soprattutto crede in me, poi OnIt.ProVestPac e 404.
-Dove ti alleni solitamente?
Dato che mi sono trasferita ora mi alleno a Livorno al Circolo Velico Antignano. Quando sono a casa mi alleno nella mia amata laguna di Chioggia.
-Hai una particolare routine o qualche tipologia peculiare di allenamento?
Per quanto riguarda l’allenamento alterno uscite in acqua e palestra. In acqua mi segue Luigi Reghitto e a terra Jacopo Querci con circuiti che comprendono corsa, corpo libero e bici.
-Fai un piccolo bilancio della passata stagione.
La stagione passata è stata molto emozionante. Ho avuto degli alti e bassi, soprattutto a maggio dato che dovevo studiare molto per affrontare la maturità alcune gare non sono andate come speravo. Poi finito il liceo mi sono concentrata solo su una cosa: i mondiali in Danimarca (International Surfing Association). È stata un’esperienza incredibile che mi ha fatto crescere davvero molto e mi ha dato tutta la grinta per affrontare il prossimo anno di gare.
-Che numero di pettorale hai usato nella scorsa stagione? e ha un particolare significato per te quel numero?
Nella scorsa stagione nel circuito di Italian Sup League ho utilizzato il numero di pettorale 92, in verità non ha un particolare significato, mi è stato semplicemente dato.
-Quale ritieni che sia stata la tua migliore performance nelle gare di ISL?
La miglior gara del campionato ISL è stata la Sup Marathon a Lignano. Era la prima volta che facevo una gara superiore ai 20km e sono stata felice di averli affrontati al meglio, riuscendo ad ottenere la vittoria.
-Prospettive future? Ora mi sto allenando per prepararmi alla prossima stagione. A breve ci sarà la GlaGla Race 2018 e voglio essere pronta per affrontare il clima rigido del lago Annecy.
Quest’anno mi concentrerò prevalentemente sulle gare all’estero. Voglio confrontarmi con più persone possibili, mi voglio mettere alla prova per poter crescere a livello sportivo.

#italiansupleague #kingiiitalia #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns#Safesup #reptilesup #tomcaruso #starboarditaly #supskin#italiansupwarehouse #onitpro #vestpac #circolovelicoantignano#luigireghitto #jacopoquerci #internationalsurfingassociation#glaglarace2018

He won the Italian Superseason Italian Championship title for the absolutes that took place on October 14th and 15th on Lake Trasimeno. Currently second in our permanent ranking thanks to the 4 victories over the 5 races played. She is Chiara Nordio, nineteen years old and already a star of the Italian female sup.

-Name Chiara Nordio
– Date of birth 29/06/1998
-Where do you live?
I was born in Chioggia but I currently live in Livorno
-What do you do in life?
I am a student at the University of Pisa, I chose as a degree course Herbal Medicine and then I train.
-How did you approach the sup? and what pushed you to the racing world?
I started at the age of 14. I wanted to feel the thrill of surfing a wave and this paddle board was the closest thing. A few days after my first lesson I participated in a competition and from that moment on I did not stop.
-What kind of tables do you use? and why do you use that model-brand?
I mainly use the race table 404 LTD 12.6×24.5 (404 SUP Central Europe), in my opinion it is one of the best race boards on the market.
– Are you sponsored by some company or do you have business partnerships?
My main sponsor is Italian SUP Warehouse who helps me a lot and above all believes in me, then OnIt.Pro, VestPac and 404.
-Where do you usually train?
Since I moved now I train in Livorno at the Circolo Velico Antignano. When I’m at home I train in my beloved Chioggia lagoon.
-Do you have a particular routine or some peculiar type of training?
As for the training alternate outputs in water and gym. In the water, Luigi Reghitto follows me and Jacopo Querci on the ground with circuits that include running, free body and bike.
– Make a small assessment of the past season.
The past season has been very exciting. I had some ups and downs, especially in May as I had to study a lot to face the maturity some races did not go as I hoped. After finishing high school I focused only on one thing: the World Cup in Denmark (International Surfing Association). It was an incredible experience that made me really grow up and gave me all the determination to face the next year of competitions.
– What bib number did you use last season? and does that number have a special meaning for you?
Last season in the Italian Sup League circuit I used the bib number 92, in truth it does not have a particular meaning, I was simply given.
-What do you think was your best performance in ISL races?
The best race in the ISL championship was the Sup Marathon in Lignano. It was the first time I had a race over 20km and I was happy to have tackled them at best, managing to get the victory.
-Future perspectives? Now I’m training to get ready for next season. Soon there will be the GlaGla Race 2018 and I want to be ready to face the harsh climate of Lake Annecy.
This year I will mainly focus on competitions abroad. I want to compare myself with as many people as possible, I want to test myself to be able to grow at a sporting level.

#italiansupleague #kingiiitalia #magicpaddlehouse #robertoriccidesigns #Safesup #reptilesup #tomcaruso #starboarditaly #supskin #italiansupwarehouse #onitpro #vestpac #circolovelicoantignano #luigireghitto #jacopoquerci #internationalsurfingassociation #glaglarace2018